Ciclofficina: un’idea di impresa tra bici e passione

Categoria: IMDL - COME COSTRUIRE IL PROPRIO FUTURO

Fuggire dall’Italia per trovare condizioni migliori di lavoro, ci si pensa ogni tanto, ma l’artigianato italiano è storia dell’arrangiarsi: si utilizza quel che c’è e ci s’inventa soluzioni. C’è un mondo del lavoro che non ci piace, ci sono le biciclette che ci appassionano; negli ultimi anni il numero di ciclisti soprattutto nelle città aumenta, mentre la disponibilità di ciclomeccanici al loro servizio è esiguo.
Il mondo delle biciclette ha anche molti altri aspetti, ma noi principalmente ci occupiamo di questo, anche se sempre siamo vicini ad associazioni e iniziative per la promozione della mobilità sostenibile.
L’artigianato non è nostalgia, è una sempre attuale ricerca di manualità e creatività, nel proprio tempo. La nostra scelta è ispirata dalla storia dell’artigianato così come dalla situazione contemporanea del lavoro e dell’ambiente. I paesi del nord Europa sono esempio di evoluzione, facendo tesoro del passato per inventare il futuro.
Lavorare di passione ci pare un buon modo per dare il meglio, così poi prima di tutto c’è la soddisfazione di fare qualcosa con le mani, poi se salta fuori la pagnotta, ancora meglio!
Arrivare a questo non è stato immediato, il percorso è stato lungo, tra precedenti esperienze di studio e lavoro ed esperimenti di ciclofficina popolare, che ci hanno aiutato a crescere di tecnica ed a conoscere il nostro ambiente di lavoro.
Ogni esperienza è andata nella direzione di costruire un contesto lavorativo che non fosse soltanto artigianato, ma anche “bottega”, ovvero un luogo che, intorno al mestiere, sia anche di relazione… quindi non solo biciclette da riparare, ma anche ore tracorse in amicizia, aperitivi, condivisione di informazioni, pedalate!
A livello di servizi offriamo l’impegno artigiano a trovare soluzioni su misura per le biciclette dei clienti, dalla riparazione “sufficiente”, rapida ed economica, ai lavori ricercati di elaborazione, assemblaggio su misura, restauro, costruzione di cicli da trasporto… ovvero il nostro lavoro non è la riparazione del guasto, ma essere al servizio della bicicletta è del ciclista che la pedala, ognuno come può, come desidera e per l’utilizzo che ha del proprio mezzo a pedali.
Accanto al discorso romantico, ci sono poi le questioni pratiche, per cui se da un lato c’è l’ispirazione del fare un lavoro con passione, dall’altro c’è sempre comunque l’attenzione ai conti.. c’è la ricerca di un equilibrio tra il divertimento, l’attenzione all’ambiente, la dimensione sociale e relazionale e la sostenibilità economica.
La CICLOFFICINA ARTIGIANA nasce dalle esperienze maturate negli ultimi anni, passo dopo passo, cercando di crescere poco alla volta, in tempi e modi lenti ed a misura delle nostre capacità, necessità, possibilità.
Consigli? Seguire le proprie passioni, prima di tutto con la voglia di farlo, ma sempre con la testa e la disponibilità a rischiare, a cambiare, reinventarsi, prendere deviazioni inpensate, se necessario.
Non avremo mai una rete di franchising: non abbiamo scoperto un prodotto o servizio che si vende bene, ci siamo costruiti un modo di vivere il nostro lavoro preferito.

Questo è il nostro sito http://cicloartigiana.altervista.org/
e questa e la nostra pagina FB

Condividi su:

I commenti sono disabilitati.

WIDGETS NEEDED!

Go ahead and add some widgets here! Admin > Appearance > Widgets

UA-1135640-30