curriculum: ecco come segnalare le proprie conoscenze informatiche.

Categoria: IMDL - CONSIGLI E INFO

Modello curriculum: ecco come segnalare le proprie conoscenze

informatiche

La sezione dedicata alle conoscenze inforeuropeo destinato alle capacità e
competenze personali.

L’area in cui apporre informazioni sulle conodettagliata. Il criterio
di scelta si basa sulla posizione per cui ci si candida. La sezione formatico
o un ingegnere piuttosto che nel curriculum di un semplice utilizzatore del
pc.

gliatamente tutte le conoscenze informatiche possedute menzionando tutti
i pacchetti, i linguaggi di programmazione ed i tool specifici che si conoscono
ed il grado di competenza di ciascuno.

Nel modello curriculum si possono attestare le proprie conoscenze informatiche
se si ’acronimo per European Computer Driving Licence detta anche patente
europea per l’uso del computer che può essere conseguita in ben
17 paesi e che certifica le conoscenze inforzioni di un pc all’uso di
internet e della posta elettronica.

L’ECDL certifica le conoscenze informatiche dopo il superamento di sette
moduli; il primo teorico e gli altri pratici che si basano su una serie di
esercizi da svolgere tramite pc.

I moduli che compongono l’ECDL e che permettono di attestare le proprie
conoscenze informatiche sono:

1 – Concetti teorici di base della tecnologia dell’informazione

2 – Uso del Computer e gestione dei file

3 – Elaborazione testi (Word)

4 – Foglio elettronico (Excel)

5 – Basi di dati (Access)

6 – Strumenti di presentazione (power point)

7 – Reti informatiche e comunicazione

CV hobby e interessi: gli strumenti per parlare di se al colloquio

La sezione del curriculum destinata ai propri rispetto ad altre, ma comunque
necessaria dato.

Gli hobby nel cv, corrispondono ad una sezione utilizzata come argomento-spunto
da approfondire in fase di colloquio. Le informazioni contenute in questa sezione
sono di solito approfondite durante il colloquio motivazionale per comprendere
alcuni aspetti caratteriali che possono dare un valore agcon la posizione ricercata.

può costituire un occasione di dialogo in cui il reclutatore non si
limita a prender nota degli interessi personali, ma si incuriosisce sul carattere
e la personalità del candidato.

Nella sezione del cv, hobby e interessi personali, si possono menzionare
gli sport praticati o i propri interessi al fine di raccontare alcune caratteristiche
principali. In tal caso, durante il colloquio motivazionale, il candidato può far
emergere la propria chiave di lettura. Ad esempio: pratico uno sport di squadra
quindi sono abituato al lavoro di gruppo per raggiungere un interesse comune.

Dopo gli hobby, il cv deve essere concluso con la liberatoria sulla privacy
e gli eventuali allegati al cv.

FONTE:www.arealavoro.org

Esperienze professionali: come descriverle nel curriculum

Le esperienze professionali corrispondono didato senior.

Solitamente le esperienze professionali sono elencate in ordine cronologico
inverso, ovvecompila il curriculum ha numerose esperienze professionali alle
spalle, sarà bene organizzare la propria storia lavorativa in aree di
competenza o in base alle professioni. In tal caso, il candidato dovrà mettere
per prime le esperienze professionali che possono esse

Le esperienze professionali vanno descritte in modo chiaro ed esaustivo.
Ciò significa periodo, l’azienda e il relativo settore, la posizione
ricoperta, la job description, progetti seguiti e risultati ottenuti.

comprendere in modo preciso le competenze del candidato, basandosi proprio
sulle sue esperienze professionali.

Sia che si tratti di candidati senior piuttosto che di neolaureati, non
si può semplicemente enunciare il ruolo senza descrivere i dettagli
dell’esperienza di lavoro. E’ necessario esplicare tali esperienze
in 4-5 righe che raccontino gli aspetti principali delle esperienze professionali
passate.

Un’idea potrebbe essere quella di seguire le seguenti voci per descrivere
un’esperienza professionale in poche righe: data o periodo, posizione
ricoperta, attività svolte e responsabilità, azienda (nome, indirizzo)
e settore di riferimento.

cessario mettere in risalto le informazioni e profilo ricercato dall’azienda.

I neolaureati, con poche o nulle esperienze professionali, possono inserire
in questa sezione del curriculum le esperienze di stage o di tirocinio specificandone:
azienda, periodo, progetto seguito, obiettivi e risultati ottenuti.

Curriculum: cosa scrivere nella sezione formazione

L’area dedicata alla formazione e agli studi ’interno del curriculum.
Nel cv formato europeo la formaesperienze lavorative.

Esistono due modelli diversi da seguire per organizzare la sezione del
curriculum dediquella maggiormente usata nei curriculum.

cessario inserire il livello (primo o secondo) e la durata del corso,
oltre alla specifica di vecchio o nuovo ordinamento. Anche nel caso in cui
si sia interrotto il percorso di studi universitario può essere utile
indicare nel curriculum il corso di laurea scelto e gli esami sostenuti. Questa
informazione può giustifialcuna attività lavorativa poiché impegnati
termine il ciclo universitario.

giustifichino i “tempi lunghi” tra la maturità e sul curriculum
gli studi compiuti e sottolinearli se questi sono comunque validi per la posizione
per cui ci si candida.

in evidenza nel curriculum gli esami sostenuti coerenti con la posizione
ricercata. Attenzione però a menzionarli nel curriculum solo

Chi ha svolto il proprio periodo formativo all’estero o l’Erasmus
deve annotarlo nel proprio curriculum e indicare oltre al titolo del corso
anche: il periodo, la durata, le materie, gli obiettivi e gli esami sostenuti.
E’ utile segnalare nel curriculum anche l’equiparazione del titolo
conseguito con i titoli italiani.

Nel curriculum la tesi occupa uno spazio a parte e nel caso che l’argomento
della tesi abbia rilevanza con la posizione per la quale i risultati della
tesi oltre ad allegare l’abstract al curriculum.

Infine, nell’area formazione del proprio currio stage obbligatori legati
al percorso formativo universitario. Le stesse informazioni possono essere
specificate anche nell’area dedicata alle esperienze lavorative.

Fonte: arealavoro.com

Redazione – Il Mercato del Lavoro

I commenti sono disabilitati.

WIDGETS NEEDED!

Go ahead and add some widgets here! Admin > Appearance > Widgets

UA-1135640-30