CURRICULUM IN INGLESE : TIPS & TRICKS !

Categoria: IMDL - CONSIGLI E INFO

Vuoi lavorare all’estero? In questo numero del «Mercato del Lavoro» abbiamo deciso di darvi qualche consiglio su come effettivamente va redatto un curriculum in inglese!

Andiamo per passi. Una volta che avrete individuato un’offerta di lavoro di vostro interesse, il passo successivo sarà quello di redigere il vostro curriculum in inglese. “Redigere” e non semplicemente tradurre, perché preparare un cv in inglese significa tenere in considerazione alcune regole e i “tips and tricks” fondamentali.

Il primo mito da sfatare è quello che sia sempre necessario inviare il curriculum in formato europeo, conosciuto anche come Europass. Nei paesi anglosassoni questo modello non è, infatti, ritenuto valido e non c’è in realtà un vero e proprio modello sostitutivo, ma piuttosto ci sono alcuni accorgimenti che è fortemente consigliato seguire.

Innanzitutto il cv in Inglese dovrà essere: breve, conciso e immediato. La parola chiave è “sintesi”, che si concretizza in non più di due pagine in formato A4. Al suo interno dovrete indicare solo le informazioni strettamente necessarie: fatti, numeri e cifre. Tutto il resto lo potrete inserire nella Cover Letter, la lettera di presentazione che non dovete mai dimenticare di allegare alle vostre candidature.

Il vostro curriculum in inglese dovrà quindi comprendere:

  • INFORMAZIONI DI CARATTERE PERSONALE (Nome, Cognome, Età, etc.). Farà la differenza avere sul curriculum un indirizzo inglese e un numero di telefono inglese e risultare quindi facilmente reperibili. L’indirizzo potete mettere quello di un conoscente che vive in Inghilterra e la SIM potete procurarvela con facilità.
  • RIEPILOGO In inglese il termine tecnico è Personal Statement. Si tratta di un breve spazio che dovrete ritagliare all’interno del CV per parlare di voi, delle vostre caratteristiche e qualità collegate alle abilità lavorative. Dovrà essere breve e colpire l’attenzione di chi sta leggendo.
  • ISTRUZIONE (Non è necessario indicare i punteggi poiché in Inghilterra viene utilizzata una scala di valori diversa).
  • ABILITÀ In inglese skills sono le conoscenze che avete (linguistiche, informatiche, etc.), inserite solo quelle verificabili. Per le conoscenze linguistiche non utilizzate gli standard europei, ma selezionate tra: conoscenza base, lavorativa limitata, professionale, professionale completa, madrelingua o bilingue.
  • Esperienze di lavoro (Si parte dall’ultima esperienza di lavoro, si indicano le date esatte e si descrivono brevemente le mansioni).
  • Hobby e attività effettuate nel tempo libero.
  • Referenze.

Gli ultimi due punti meritano un’attenzione particolare.

La sezione dedicata agli Hobby, che in Italia sembra essere utilizzata solo per riempire uno spazio vuoto, in Inghilterra ha una grande importanza. I selezionatori delle aziende sono molto attenti agli interessi personali e alle attività extracurriculari, poiché dimostrano la dinamicità e la flessibilità del candidato e un approccio alla vita sicuramente positivo.

Anche la sezione dedicata alle referenze ha un’importanza fondamentale. In questo spazio dovrete inserire tutti i contatti del precedente (o attuale) luogo di lavoro. In Inghilterra ciò è importante e richiesto dal 74% delle aziende per verificare le precedenti prestazioni del candidato. Spesso si aggiunge una citazione dell’ex datore di lavoro sul nostro operato o addirittura si allega una lettera di presentazione scritta da quest’ultimo che garantisca per noi.

Non dimenticate di allegare la Cover Letter dove indicherete le motivazioni della vostra candidatura e i vostri obiettivi e preparatevi a partire!

Visitate il nostro sito www.ilmercatodellavoro.com per vedere un esempio di CV e di Cover Letter in lingua inglese.

 

La redazione «Il Mercato del Lavoro»

Condividi su:

I commenti sono disabilitati.

WIDGETS NEEDED!

Go ahead and add some widgets here! Admin > Appearance > Widgets

UA-1135640-30