Srl semplificate a 1 euro

Categoria: IMDL - CONSIGLI E INFO

CAPITALE SIMBOLICO DI UN EURO, NIENTE NOTAIO. La srl semplificata (SRLS) riservata a soggetti di età inferiore a 35 anni è stata istituita dal DL 1/2012 che ha introdotto l’art 2463-bis nel Codice civile.
La nuova forma societaria non prevede un capitale sociale minimo, ma solo la misura simbolica di un euro. Un altro aspetto di semplificazione riguarda la costituzione della società, per la quale non è più necessario rivolgersi a un notaio, ma è sufficiente la comunicazione unica telematica al Registro delle imprese.
La nuova società è inoltre esonerata dal pagamento dei diritti di segreteria e di bollo. Occorre comunque un atto costitutivo, che indichi gli elementi previsti dall’articolo 2463 del Codice civile; nell’atto il costituente deve attestare di essere in possesso dei requisiti di età e  di aver versato l’ammontare di capitale previsto. Nella denominazione si deve inoltre indicare che si tratta di «società semplificata a responsabilità limitata».
Le differenze sostanziali del nuovo modello di societa’ semplificata rispetto alle classiche srl: la società semplificata dovrà essere costituita con atto pubblico notarile solo secondo il modello standard allegato al decreto (23 giugno 2012, n. 139). Ciò significa che la Srls non potrà essere utilizzata in quei casi nei quali occorre predisporre uno statuto ad hoc per disciplinare situazioni particolari; l’ammontare del capitale sociale (che va versato esclusivamente in denaro, non essendo ammessi conferimenti in natura) deve essere pari, almeno ad 1 euro e inferiore all’importo di 10 mila euro , quindi le società che avessero bisogno in origine di una capitalizzazione pari o superiore ai 10 mila euro non potranno mai adottare la forma della Srls. Inoltre, nel caso in cui una Srls già costituita si trovi ad aumentare il suo capitale sopra i 9.999,99 euro, si trasformerà immediatamente in una SRL; gli amministratori dovranno obbligatoriamente essere soci dell’impresa; sarà nullo il trasferimento di quote di partecipazione al capitale sociale a soggetto diversi dalle persone fisiche oppure a persone fisiche che abbiano compiuto 35 anni di età. Questo significa che nella Srls non saranno ammesse partecipazioni, ad esempio, di altre società o di soggetti finanziari; è stato inoltre stabilito che il versamento del capitale sociale non potrà essere effettuato in banca, ma dovrà avvenire nelle mani degli amministratori della società semplificata.

Il capitale sociale di un solo euro, sicuramente semplifica e rende meno oneroso “l’acquisto” della responsabilità limitata ma non elimina le difficoltà patrimoniali delle imprese, anzi aumenta le difficoltà per accedere al sistema. Per l’avviamento della società, occorre capitale, spesso corrispondente a capitale di debito, della banca finanziatrice. Queste, chiedono l’ipoteca a titolo di garanzia sui beni personali dei soci, ma vista la giovane età (under 35) degli imprenditori, destinatari del suddetto provvedimento, il bene sotto ipoteca potrebbe corrispondere ai beni delle proprie famiglie. In pratica, nella maggior parte dei casi, i giovani che vorranno costituire la “propria” s.r.l. semplificata, proverranno da ceti abbienti e sulle quali famiglie graveranno gli oneri per l’ottenimento del finanziamento e della “responsabilità limitata”, scaricando così rischi anche sul resto della società.

I commenti sono disabilitati.

WIDGETS NEEDED!

Go ahead and add some widgets here! Admin > Appearance > Widgets

UA-1135640-30