Curriculum Vitae su Twitter: Twesume

Categoria: IMDL - MONITORANDO IL WEB

Usare un Social Network per trovare lavoro? Sì è possibile! Per la verità molti giovani già da tempo utilizzano i social per avere una maggiore visibilità nella speranza di arrivare alle aziende e ottenere un colloquio di lavoro.
Oggi vi parliamo però di Twitter e di come sia possibile “scrivere” su questo social il proprio Curriculum Vitae attraverso il Twesume che consiste nel lasciare un tweet di 140 caratteri contenente appunto un link al proprio Curriculum Vitae.
Ma da dove nasce il termine? Twesume raccoglie in sé la parola Twitter e Resume: il primo fa riferimento allo strumento utilizzato, l’altro è il termine inglese con il quale si indica il CV ed è un’idea di Skaare Richard, consulente in comunicazione, che nel 2008 già parlava in un suo post di come fosse essenziale essere brevi e concisi: «È chiaro che per quasi tutti gli argomenti 140 caratteri sono abbastanza lunghi per catturare quello che è importante».
Come sempre avviene in America l’utilizzo dei social network anche per cercare lavoro è molto di “moda” ed è usato quasi massicciamente da milioni di utenti. In Italia sicuramente siamo forse più diffidenti e meno abituati a far uso di questi nuovi strumenti che la tecnologia e il web mettono a disposizione. Forse è un retaggio culturale che ci fa rimanere ancora “ancorati” ai tradizionali metodi di “ricerca lavoro”, ma credo che anche da noi importanti passi avanti sia stati fatti e lo dimostra il fatto che ormai la maggior parte delle persone, anche meno giovani, cercano lavoro attraverso internet grazie ai tanti portali – più o meno seri – sparsi nell’universo del web.
Secondo me invece usare i Social Network potrebbe essere una marcia in più per riuscire a distinguersi dalla massa. Consideriamo il loro sempre più crescente utilizzo da parte dei recruiter di tutto il mondo… e allora perché non perdere dieci minuti del vostro tempo e provare anche voi a lasciare il vostro tweet con il curriculum?! In fin dei conti si tratta di soli 140 caratteri!
Ma attenzione! È vero, solo 140 caratteri, ma a maggior ragione come colpire e catturare l’attenzione? A mio avviso ciò richiede una enorme capacità di sintesi, oltre che una buona capacità creativa per non risultare banali.
Un consiglio: scrivete solo le informazioni di base (chi siete, cosa fate, che aspirazioni lavorative avete), sfruttando tutti i caratteri disponibili; linkate il proprio curriculum, il proprio sito web o il proprio profilo su LinkedIn; siate appunto creativi e originali; e infine perché no potete scrivere il vostro curriculum in inglese lingua più concisa e che fa balzare subito all’occhio la nostra ottima padronanza della lingua inglese.
Dopo che avrete fatto tutto ciò, ovvio, condividete il vostro Twesume con aziende e recruiter che conoscete! Ah, dimenticavo! In bocca al lupo!

Se volete provarci, mandatemi il vostro tweet e noi lo inseriremo sul nostro profilo TWITTER (@mercato_lavoro) Scrivetemi! Cristina Romagnolo – redazione@ilmercatodellavoro.com

Condividi su:

I commenti sono disabilitati.

WIDGETS NEEDED!

Go ahead and add some widgets here! Admin > Appearance > Widgets

UA-1135640-30